Gruppo Astrofili Salese

c/o Osservatorio Astronomico Viale G. Ferraris 1
30036 Santa Maria di Sala (Ve) telfax 041486555 -3403450274

Statuto

 ARTICOLO 1
E' corrente l'Associazione Culturale denominata GRUPPO ASTROFILI SALESE "G. GALILEI" con sede legale in Santa Maria di Sala (VE) – Viale Galileo Ferraris 1.
L'eventuale cambio di indirizzo o di sede nell'ambito dello stesso comune non comporterà alcuna variazione né allo statuto né ai regolamenti interni.
L'Associazione ha durata illimitata.
L'Associazione non persegue alcun fine di lucro, è apolitica e apartitica.

ARTICOLO 2
L'Associazione intende:
• operare per la promozione, la divulgazione e la diffusione dell'Astronomia e altre scienze predisponendo e organizzando mezzi e strutture per lo svolgimento, la gestione e l'attivazione di corsi, autonomamente e in collaborazione con altri Enti;
• produrre, allestire e rappresentare spettacoli e manifestazioni varie;
• favorire e organizzare manifestazioni, culturali, ricreative, cinematografiche, rassegne, festival, conferenze, concorsi, premi, saggi, ed ogni altra forma di spettacolo utili alla diffusione dell'Astronomia e altre scienze;
• ingaggiare, assumere e/o scritturare conferenzieri, esperti o altro personale specializzato estraneo all'Associazione per il compimento degli obiettivi statutari;
• svolgere qualsiasi altra attività o servizio che si rivelasse utile a promuovere e a diffondere la conoscenza della Astronomia e altre scienze;
• proporsi come luogo di incontro e di aggregazione di interessi culturali e scientifici assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile.

ARTICOLO 3
Il Patrimonio dell'Associazione è composto:
• dal fondo di dotazione costituito dai conferimenti in denaro (comprese le quote sociali) o beni mobili ed immobili o altre utilità, conferiti dai soci, impiegabili per il perseguimento degli scopi sociali;
• dai contributi, donazioni, lasciti effettuati da Enti pubblici e privati;
• dai rimborsi derivanti da convenzioni e/o servizi destinati ai soci;
• dai proventi derivanti dalle prestazioni attività e manifestazioni eventualmente organizzate o alle quali l'Associazione partecipa;
• da ogni eventuale entrata che concorra ad incrementare l'attivo sociale.

Le somme versate per le quote sociali non sono rimborsabili in nessun caso.
E' posto il divieto, durante la vita dell'Associazione, alla distribuzione di utili o avanzi di gestione, nonché del capitale, di fondi o riserve, salvo che la destinazione o la distribuzione non venga imposta per legge.
L'esercizio sociale finanziario decorre dal 1° gennaio e chiude il 31 dicembre di ogni anno.
L'Associazione, ai fini fiscali, deve considerarsi ente non commerciale.


ARTICOLO 4
Possono far parte dell'Associazione le persone fisiche che intendono concorrere alla realizzazione dello scopo sociale ed il numero degli associati è illimitato.
In caso di domanda di ammissione a socio presentata da minore la stessa dovrà essere controfirmata dall'esercente la potestà parentale che sottoscrive la domanda e rappresenta il minore a tutti gli effetti nei confronti dell'associazione e risponde verso la stessa per tutte le obbligazioni dell'associato minorenne.
L'appartenenza all'Associazione ha carattere libero e volontario, ma impegna gli aderenti al rispetto del presente statuto e delle decisioni prese dai suoi Organi Sociali, secondo le competenze statutarie, nonché ad un comportamento corretto sia nelle relazioni interne verso gli altri Soci che con i terzi.
I soci possono essere: fondatori, onorari e ordinari.
Sono Soci Fondatori coloro che intervengono all'atto costitutivo. Essi rimangono tali per tutta la durata dell'Associazione.
Sono Soci Onorari tutti coloro che contribuiscono per meriti speciali al buon andamento dell'Associazione; sono esonerati dal versamento della quota associativa con diritto di parola in Assemblea.
Sono Soci Ordinari tutti coloro che, avendo presentato domanda e accettato il presente Statuto, sono in regola con il versamento della quota associativa, contribuiscono e si impegnano al perseguimento delle finalità dell'Associazione.
Tutti i Soci devono accettare integralmente le norme statutarie e regolamentari dell'Associazione e sono tenuti al pagamento di una quota associativa annuale, il cui importo è fissato annualmente dal Consiglio Direttivo.
Tutti i Soci maggiorenni hanno diritto di voto per l'approvazione del bilancio, le modifiche statutarie e partecipano all'elezione del Presidente e del Consiglio Direttivo.
Chi intende associarsi deve presentare apposita domanda scritta al Presidente, che comporta l'accettazione del presente Statuto. Il Consiglio Direttivo delibera, a suo giudizio inappellabile, sull'ammissione e sull'esclusione dei soci.

La qualifica di socio si perde per i seguenti motivi:
• dimissioni scritte, meglio se motivate, indirizzate al Presidente;
• mancato versamento della quota associativa annuale malgrado invito formale, anche attraverso il Notiziario, da parte del Presidente;
• allontanamento a seguito di gravi motivi riconosciuti dal Consiglio Direttivo.
In ogni caso il Socio dimissionario, sospeso, espulso o radiato non ha diritto alla restituzione delle quote associative e/o contributi versati, nè vantare pretese sul patrimonio sociale.
Il socio sospeso o espulso può ricorrere, entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione dell'esclusione al Presidente che entro quindici giorni convocherà il Consiglio Direttivo per esaminare le controdeduzioni del socio. Il ricorso non sospende l'efficacia dell'esclusione.

I soci maggiorenni, in regola con il pagamento della quota di Associazione, hanno diritto di partecipare all'Assemblea personalmente o facendosi rappresentare da altro socio purché munito di delega scritta e di usufruire di tutti i servizi offerti dall'Associazione. Nelle assemblee ogni associato ha diritto ad un voto e può rappresentare, per delega scritta, un numero massimo di un socio con diritto di voto.

ARTICOLO 5
L'adesione all'Associazione comporta il versamento di una quota annuale stabilita dal Consiglio Direttivo con periodica determinazione. I soci possono comunque liberamente versare ulteriori contributi e disporre legati o lasciti.
La quota e gli ulteriori versamenti di contributi non creano altri diritti di partecipazione rispetto a quelli previsti dal presente statuto e non possono essere restituiti nel caso di esclusione, decadenza, cessazione o recesso dall'Associazione per qualsiasi motivo.

ARTICOLO 6
Sono organi dell'Associazione:
a. l'Assemblea Generale dei soci;
b. il Consiglio Direttivo;
c. il Presidente;
d. i Revisori.
Gli organi restano in carica tre anni ed i componenti sono rieleggibili.

a) L'Assemblea Generale dei Soci
L'Assemblea generale dei soci è l'organo sovrano dell'Associazione.
Essa è presieduta dal Presidente dell'Associazione e, in caso di sua assenza, dal Vice Presidente o da un suo delegato.
Hanno diritto a partecipare all'Assemblea Generale dei Soci tutti i Soci.
Viene convocata in seduta ordinaria dal Presidente almeno una volta all'anno entro il 30 aprile, e in seduta straordinaria ogni volta che il Presidente o la maggioranza del Consiglio Direttivo ne ravvisi la necessità oppure su richiesta motivata di almeno un terzo dei soci con diritto di voto.
La convocazione dell'Assemblea viene effettuata 15 giorni prima dal Presidente mediante lettera ai soci con indicato l'ordine del giorno, luogo, data e ora di prima e seconda convocazione, oppure, in alternativa, mediante affissione presso la sede dell'Associazione.
E' validamente costituita in prima convocazione se è presente la maggioranza degli aventi diritto, in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei presenti.
Le Delibere vengono prese a maggioranza dei presenti, salvo i casi in cui siano richieste maggioranze qualificate.
All'Assemblea spetta in via esclusiva:
• esaminare ed approvare le relazioni e i bilanci preventivo e consuntivo presentati dal Consiglio Direttivo;
• eleggere a scrutinio segreto i componenti del Consiglio Direttivo, il Presidente e i Revisori; l'elezione sarà fatta separatamente per il Presidente e successivamente per i membri del Consiglio Direttivo; ogni votante potrà esprimere una preferenza per l'elezione del Presidente e un numero di preferenze pari al 50% (cinquanta per cento) arrotondato per difetto dei candidati per eleggere i membri del Consiglio Direttivo, in caso di parità di preferenze risulterà eletto il candidato più anziano; nel caso si proponga un solo nome come Presidente e un numero di soci inferiore o uguale a quelli eleggibili è possibile procedere alla loro elezione per acclamazione;
• stabilire la quota sociale annua,
• ogni altra deliberazione demandata dal presente statuto.

b) Il Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo è formato dal Presidente che lo presiede e dal 10% (dieci per cento) arrotondato per eccesso, dei soci ordinari iscritti da almeno un anno e maggiorenni, comunque in numero non inferiore a quattro o superiore a dieci eletti dall'Assemblea tra i quali vengono nominati il Vice Presidente, il Tesoriere e il Segretario.
Nel caso un componente del Consiglio Direttivo decadesse per qualsiasi motivo, verrà sostituito dal primo candidato dei non eletti.
Il Consiglio Direttivo dura in carica tre anni ed i suoi membri sono rieleggibili.
Il Consiglio Direttivo viene convocato dal Presidente almeno due volte l'anno, nonché ogni volta che ne venga fatta motivata richiesta da almeno due terzi dei suoi componenti.
La seduta del Consiglio Direttivo è valida con la presenza di almeno la metà più uno dei suoi membri e delibera a maggioranza dei presenti.
In caso di parità il voto del Presidente è da considerarsi prevalente.
Di ogni riunione viene redatto apposito verbale, a cura del Segretario.
In caso di impedimento il Presidente è sostituito dal Vice Presidente.
Al Consiglio Direttivo è affidata l'amministrazione ordinaria e straordinaria dell'Associazione entro i limiti delle disponibilità sociali.
Il Consiglio Direttivo:
• Formula il programma di massima di tutte le attività che si andranno a sviluppare dell'arco dell'anno sociale.
• Predispone i bilanci annuali di previsione e consuntivazione.
• Prepara le relazioni sull'attività svolta.

c) Il Presidente
Il Presidente è il legale rappresentante dell'Associazione.
A lui spetta la firma e la rappresentanza di fronte a terzi e in giudizio, resta in carica tre anni ed è rieleggibile.
Assume le iniziative necessarie per la realizzazione del programma approvato in Assemblea e definito in Consiglio Direttivo, nonché le iniziative autonome che in casi di urgenza si rivelassero necessarie.
Egli può delegare le proprie funzioni sociali, in caso di impedimento, ad uno dei membri del Consiglio Direttivo.
Il Presidente presiede il Consiglio Direttivo e l'Assemblea dei Soci.
In caso di decadenza verrà sostituito dal Vice Presidente o da altro membro del Consiglio Direttivo eletto a maggioranza nel suo interno; alla prima Assemblea verrà rieletto nuovo Presidente e Consiglio Direttivo.
Può essere nominato un Presidente Onorario indicante personalità altamente meritoria per l'Associazione, potrà essere invitato alle riunioni del Direttivo e alle Assemblee.

d) I Revisori
I Revisori, nella misura di tre, vengono eletti dall'Assemblea dei Soci, durano in carica quanto il Consiglio Direttivo e sono rieleggibili.
E' loro competenza:
• il controllo sulla gestione dell'Associazione;
• il controllo sulla regolare tenuta della contabilità;
• la presentazione all'Assemblea dei Soci delle relazioni sui bilanci e sui conti consuntivi.

ARTICOLO 7
L'esercizio sociale e finanziario coincide con l'anno solare e va dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno.
Il rendiconto economico deve informare circa la situazione economica e finanziaria dell'Associazione.
Entro 15 giorni prima dell'approvazione, il bilancio sarà depositato presso la sede sociale per poter essere consultato dai soci.
Il bilancio consuntivo, redatto dal Consiglio Direttivo, dovrà essere approvato entro il 30 aprile dell'anno successivo all'esercizio finanziario.

ARTICOLO 8
Per quanto non previsto dal presente Statuto, qualora se ne ravvisi la necessità, potranno essere redatti dei regolamenti interni a cura del Consiglio Direttivo previa ratifica dell'Assemblea generale dei Soci.

ARTICOLO 9
La decisione di scioglimento dell'Associazione potrà essere presa dalla maggioranza assoluta dei soci ad una apposita Assemblea Straordinaria dei Soci.
L'Assemblea determinerà le modalità della liquidazione, procedendo alla nomina di un liquidatore, scegliendolo fra i soci e determinandone i poteri.
In caso di scioglimento, il patrimonio residuo, dedotte le passività, verrà devoluto ad utilità generale ad associazione senza scopo di lucro avente oggetto sociale analogo o al Comune di Santa Maria di Sala.

ARTICOLO 10
Per quanto non compreso nel presente Statuto valgono le norme del Codice Civile e le disposizioni di legge vigenti in materia.

Letto e approvato durante l'Assemblea dei Soci del 23 Aprile 2012.

Il Segretario dell'Assemblea                                                        Il Presidente dell'Assemblea
Tiziano Abbà                                                                                         Tino Testolina

 

per scaricare lo Statuto in formato Pdf premere Qui

   
sistema solare
© ALLROUNDER